Servizi

Formazione Finanziata

Anche se non tutte le aziende ne sono al corrente, vi è l’opportunità di accedere senza difficoltà a speciali fondi in grado di finanziare completamente, ovvero al 100%, la formazione del personale, in materia di internazionalizzazione. La formazione può avvenire comodamente nella sede dell’azienda con un miglioramento sensibile delle performance a costo zero. Il massimo monte ore ottenibile è pari ad 80. Easy Trade Srl ha molta familiarità con questi corsi e numerose esperienze di grande soddisfazione per le aziende beneficiarie, con le quali in gran parte dei casi è proseguita una collaborazione efficace sui mercati internazionali.

I suddetti fondi che si esprimono attraverso organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali, prendono nome di FONDI PARITETICI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA e sono stati varati dalla Legge Finanziaria 2001 poi ratificati da un'apposita Circolare Inps (n. 71 del 2 aprile 2003). Nel corso del 2003, in sostanza, si è realizzato quanto previsto dalla legge 388 del 2000, per consentire alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) alla formazione dei propri dipendenti. Per usufruire di questa opportunità, il datore di lavoro deve comunicare all'INPS la volontà di aderire a uno o più dei Fondi interprofessionali costituiti (alcuni dei quali sono richiamati nell’immagine). Sulla base di tale indicazione l'Inps "girerà" al Fondo prescelto il contributo dello 0,30% che andrà a costituire un apposito "portafoglio" per il finanziamento di interventi di formazione rivolti ai dipendenti dell'impresa.  Il Fondo, provvederà con procedure snelle e trasparenti a selezionare, finanziare e monitorare piani formativi aziendali, settoriali e territoriali, che le imprese in forma singola o associata decideranno di realizzare per i propri dipendenti. 

 

 

Con le modifiche introdotte dall’art.48 della legge 289/02, i Fondi Interprofessionali potranno finanziare anche piani formativi individuali, nonché ulteriori attività propedeutiche o comunque connesse alle iniziative formative. L'iscrizione a uno o più Fondi è naturalmente facoltativa, ma è opportuno precisare che la mancata adesione non esonera l'impresa dal contributo dello 0,30% che dovrà comunque essere versato all'INPS e andrà di fatto “disperso”.  Perché dunque non iscriversi? Per le aziende che intendano internazionalizzarsi la formazione è essenziale. E’ possibile usufruire dei corsi già a partire da soli 2 dipendenti. Vi invitiamo a contattarci per maggiori informazioni e per l’elaborazione di progetti formativi su misura.

 

 

 

 

© 2013 easytrade srl - all rights reserved

Sunday the 24th.