Ufficio Estero in Outsourcing



Cos'è l'outsourcing e perchè ricorrervi?

 

 

Outsourcing è un termine inglese divenuto, negli ultimi anni, molto frequente nelle discussioni in campo economico.

 

Letteralmente si può tradurre come: “approvvigionamento esterno”. 

 

Bisogna dire che l'applicazione contestuale di questo concetto si sta rapidamente ampliando ma nella sostanza resta una relazione bilaterale, fra due aziende o fra un'azienda ed un professionista, allo scopo di un mutuo beneficio.

 

In questa relazione uno dei due soggetti ha generalmente delle capacità e delle esperienze in un determinato ambito, tali da consentirgli di svolgere un compito in modo appropriato in nome e per conto dell'altro soggetto, mentre quest'ultimo riconosce in qualche modo una remunerazione al primo, per detto contributo di collaborazione.

 

 

E' un elemento relativamente nuovo nel panorama industriale, che si è fatto strada con forza nell’ultimo decennio, ma già risulta caratterizzante, in modo chiave, la pianificazione di molte imprese dei Paesi sviluppati; secondo alcuni osservatori anzi, nelle sue varie applicazioni sarà la strada obbligata per la sopravvivenza delle imprese nel dinamismo frenetico e mutevole del mercato globale.

 

In Italia, come spesso accade per le innovazioni, si registra un certo ritardo nell'adozione a largo spettro di questa strategia, rispetto agli altri Paesi con i quali normalmente ci confrontiamo; questo per via di un certo conservatorismo strutturale del mondo produttivo, di remore psicologiche e resistenze culturali di varia natura.

 

Tuttavia il tam tam crescente dei riscontri positivi e degli indubbi vantaggi non sta lasciando insensibili i nostri imprenditori e si registra anno dopo anno una crescita costante di qualche punto percentuale nel ricorso all'outsourcing.

 

E’ facile prevedere che nel giro di alcuni anni, anche in Italia si raggiungeranno i numeri degli altri Paesi.

 

L'impresa di successo di domani, per quello che si può evincere dalle tendenze in atto nelle economie sviluppate, sarà verosimilmente più snella e nella sua crescita punterà più che al tradizionale ingrandimento dimensionale ad un miglioramento delle capacità organizzative e del coordinamento delle attività nel loro complesso. 

 

 

Per punti essenziali possiamo dire che la strategia dell'outsourcing consente di: 

 

  • Liberarsi di alcune funzioni interne con ovvi vantaggi organizzativi e gestionali
  • Ridurre i costi generali e specifici relativi alla funzione delegata in outsourcing
  • Affidarsi a professionisti qualificati e con esperienza nel settore di interesse
  • Interrompere il rapporto di outsourcing, in caso di insoddisfazione, rapidamente e senza strascichi
  • Grazie all’interazione con realtà esterne, migliorare notevolmente la cultura aziendale e la capacità di affrontare opportunità complesse ed articolate
  • Aumentare sensibilmente la competitività e la possibilità di penetrazione su più mercati
  • Nutrire aspettative di crescita del fatturato e di consolidamento della propria attività

© 2013 easytrade srl - all rights reserved

Sunday the 24th.